Dopo le fatiche piovose di Castelmagno nel prossimo fine settimana ci facciamo oltre 1000 km per tornare in una regione a noi molto cara.
Sabato 22 agosto saremo a Pau (64 - Pyrénées Atlantiques), la capitale del Bearn, per uno dei più importanti festival occitani d'oltralpe, l'Hestiv'Oc. Alle ore 23.30 sul palco principale.
Domenica 23 agosto ci sposteremo a Bassussarry (64 - Pyrénées Atlantiques) per suonare nella piazza principale alle ore 18.30.
Entrambi i concerti sono a ingresso gratuito.

Stiamo ricevendo tante richieste in merito allo svolgimento o meno del concerto di Castelmagno. Anche noi ci rendiamo conto che le previsioni meteo non sono delle migliori, nonostante questo ci siamo e abbiamo deciso di andare avanti, memori del detto antico se piòu calo 'n tèro. Se pioggia sarà suoneremo sotto le arcate del Santuario. Grazie in anticipo a chi vorrà salire comunque a fare festa con noi. #semencarici

LOU DALFIN A SAN MANH
Sabato 15 agosto, h 16.00: Castelmagno (Cn)

Come da tradizione, ritorna il 15 Agosto, e raggiunge il ragguardevole traguardo dei quindici anni di svolgimento, il Concerto Occitano di Ferragosto con Lou Dalfin. La manifestazione, organizzata dal Comune di Castelmagno, dall'Associazione Culturale Lou Dalfin e dal Centro Occitano di Cultura Detto Dalmastro, come sempre, avrà luogo presso il prestigioso sagrato del Santuario di S. Magno di Castelmagno (Cn). Il tradizionale appuntamento in alta montagna fin dalle prime edizioni ha saputo convogliare in Valle Grana un numero impressionante di partecipanti, fino a raggiungere le 3000 presenze; ospite della manifestazione sarà come sempre il capofila dei gruppi di musica occitana: Lou Dalfin. Il concerto di Ferragosto prenderà il via alle ore 16.00. Anche quest'anno, per ingannare il tempo in attesa dell'esibizione di Sergio Berardo & C. dalle ore 14 nelle adiacenze del Santuario è prevista l'esibizione di gruppi spontanei di suonatori provenienti dalle più svariate valli occitane italiane e d'oltralpe.
La partecipazione alla manifestazione è completamente gratuita, questo per consentire ad un vasto pubblico di conoscere lo stupendo paesaggio dell’Alta Valle Grana, il suo principale monumento di arte Sacra, e di prendere parte ad un evento culturale che coinvolge e trascina nel sano divertimento i giovani e meno giovani attraverso la musica e i balli tradizionali, tutto questo a contatto con la splendida natura della Valle.
La mattinata del 15 agosto incomincerà presto grazie all'Ecomuseo Terra del Castelmagno che curerà una suggestiva escursione con gli accompagnatori naturalistici sull'antica via verso il Santuario di San Magno, con tappe presso i produttori di Castelmagno stanziali in alta valle. Ritrovo ore 9.30 in Piazza dei Caduti a Campomolino. Prezzo: 9.00 € adulti e gratuito per i bambini under 14. Prenotazione obbligatoria entro giovedì 13 agosto al numero 334/1316196 o all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.. La camminata porterà gli escursionisti al concerto dei Lou Dalfin.

Inoltre durante tutta la giornata del 15 agosto a Campomolino sarà aperto e visitabile il museo Una Casa per Narbona.

La manifestazione è inserita nel cartellone del Festival Occit'amo.

Lou Dalfin si prende una pausa fino al 15 agosto ma i prossimi giorni ci vedranno comunque impegnati.

Giovedì 6 agosto alle 16.30 lezione concerto in alta valle Po, in provincia di Cuneo, davanti alle celebri grotte di Rio Martino (definite il più bel sistema carsico del Piemonte) sopra Crissolo, a 1,530 metri: qui Sergio Berardo, con i musicisti Enrica BrunaChiara Cesano e Roberto Avena proporranno un viaggio attraverso i secoli nella cultura occitana attraverso gli strumenti musicali tipici. E quindi flauti, galoubet, tamburi (compreso quello a corde dei Pirenei) , oboi, cornamuse , ghironde, violini, fisarmoniche cromatiche e diatoniche, clarinetti…. Musiche, racconti, pagine di storia per una leggendaria galoppata tra le terre dei Trovatori, quell’Occitania mai diventata Stato eppure parte integrante dello spirito europeo.

L’iniziativa sarà riproposta venerdì 7 agosto, dalle 16, in un luogo di grande fascino: la medievale chiesa di San Peyre a Stroppo, in valle Maira, lungo la strada che porta a Elva. Piccola, austera, costruita su uno sperone di roccia, questa chiesa conserva un dipinto quattrocentesco che raffigura un suonatore di cornamusa (in occitano piva o chabretta) ed è davanti a quest’affresco che Sergio Berardo suonerà una cornamusa, riproduzione fedele del dipinto realizzata appositamente dal liutaio Robert Matta di Tolosa. Con Berardo a suonare altre cornamuse ci sarà Dino Tron, mentre Roberto Avena sarà alle fisarmoniche e Monica Mandrile al violoncello.

Le iniziative fanno parte del cartellone Occit’amo che presenta decine di appuntamenti culturali in sei valli del Cuneese.

I prossimi appuntamenti di Lou Dalfin sono per noi particolarmente sentiti.

Sabato 25 luglio siamo a Genova, per il Pop Sagra Urbana, la Festa dell'Arci e dei suoi circoli (Villa Bombrini). E' sempre un piacere ritornare nella città della lanterna, luogo importante anche per dei montanari come noi! L'ultima volta, se non andiamo errato, fu per il decennale del G8 in Piazza Caricamento...

Domenica 26 luglio invece si ritorna in Piemonte, nella Langa di Roddino (Cn) per il rinato Mataria 'd Langa. La nostra prima apparizione su quel palco è datata 1997 e prima di noi suonavano i Reggae National Tickets, il cui frontman si chiamava Alberto D'Ascola, che forse conoscerete meglio con il nome di Alborosie. Da allora per numerose edizioni siamo stati ospiti di Marco e della comunità roddinese, fino a quando la Mataria si è presa una pausa. Ora che la "Pazzia di Langa" è ritornata, Sem Encar Ici.

Entrambi i concerti sono a ingresso gratuito, domenica a Roddino prima del concerto presentiamo il libro.

Video

Twitter


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.loudalfin.it/home/modules/mod_advanced_twitter_display/tmpl/default.php on line 13