Vi segnaliamo il prossimo live a Modena. Suoneremo sabato 11 maggio per il concerto di solidarietà nell'ambito del Raduno Nazionale della Protezione Civile. Non temete la pioggia, il palatenda del Parco Ferrari è al coperto! 

Vi segnaliamo la 9° Ed. di Primadòc, tradizionale festival primaverile dedicato alla musica e alla cultura occitane. Sergio Berardo sarà l'anima trainante del festival, nonché direttore artistico della manifestazione. Il festival si svolgerà a Demonte (CN) nei giorni 3-4-5 di Maggio e sarà ad ingresso gratuito

Il primo appuntamento della stagione primaverile è di quelli classici: sabato 27 aprile saremo a Macra (Cn) per la tradizionale fiera degli acciugai. Il concerto si terrà nella tensostruttura riscaldata anche in caso di maltempo e l'ingresso è come sempre gratuito. Vi ricordiamo inoltre che domenica 28 aprile alle ore 15 ritorna il Rescontre di Sonaires e il Gran ballo occitano con Sergio Berardo.




Il 22, 23 e 24 marzo torna a Verzuolo Anteprima, organizzata dall'Associazione Culturale Lou Dalfin in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.
Si tratta di tre giorni con la musica d’òc nei suoi diversi aspetti:
- Gli strumenti, con una lezione-concerto per le scuole primarie tenuta il 22 marzo da Sergio Berardo e Enrica Bruna, un vero e proprio viaggio nei suoni d’òc, dai flauti alle cornamuse, passando per ghironde e violini.
- La musica, con il concerto dei Cap Levat il 23 marzo alle 21.30, coadiuvati dai Sonaires de la Val d’Estura.
- La danza con un corso di approccio ai balli occitani sabato 23 marzo alle ore 15, tenuto da Luca Abate, allievo e collaboratore di Alfredo Philip e il Grand Bal Occitan domenica 24 marzo alle ore 16 con Bal-A-La-Viola e Pitakass.
- La liuteria, con Jean Claude Boudet, grande costruttore di ghironde, che sarà possibile incontrare per tutta la durata di Anteprima sia per la manutenzione degli strumenti che per informazioni loro relative; alle ore 11 di domenica 24 marzo è previsto inoltre un incontro con Christine Demontaix, insegnante di viola a riom dell’Alvergna.



Ieri sera il Gran Ballo d'Inverno è andato oltre ogni aspettativa. 3250 persone sono salite al Monte dei Cappuccini nonostante il freddo umido della notte torinese e soprattutto ai tempi strettissimi con cui si è organizzato il concerto, confermato soltanto dieci giorni fa a causa dei noti problemi dovuti alla crisi. Grazie, grazie e ancora grazie a tutti voi!

Video

Twitter


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.loudalfin.it/home/modules/mod_advanced_twitter_display/tmpl/default.php on line 13