Giovedì 15 agosto, h 16.00: Castelmagno (Cn)

Venerdì 16 agosto, h 21.30: Limone Piemonte (Cn)

Come da tradizione, ritorna il 15 Agosto, e raggiunge il ragguardevole traguardo dei tredici anni di svolgimento, il Concerto Occitano di Ferragosto con Lou Dalfin. La manifestazione, organizzata dal Comune di Castelmagno, dall'Associazione Culturale Lou Dalfin e dal Centro Occitano di Cultura Detto Dalmastro, come sempre, avrà luogo presso il prestigioso sagrato del Santuario di S. Magno di Castelmagno (Cn). Il tradizionale appuntamento in alta montagna fin dalle prime edizioni ha saputo convogliare in Valle Grana un numero impressionante di partecipanti, fino a raggiungere le 3000 presenze; ospite della manifestazione sarà come sempre il capofila dei gruppi di musica occitana: Lou Dalfin. Il concerto di Ferragosto prenderà il via alle ore 16.00. Anche quest'anno, per ingannare il tempo in attesa dell'esibizione di Sergio Berardo & C. dalle ore 14 nelle adiacenze del Santuario è prevista l'esibizione di gruppi spontanei di suonatori provenienti dalle più svariate valli occitane italiane e d'oltralpe.
La partecipazione alla manifestazione è completamente gratuita, questo per consentire ad un vasto pubblico di conoscere lo stupendo paesaggio dell’Alta Valle Grana, il suo principale monumento di arte Sacra, e di prendere parte ad un evento culturale che coinvolge e trascina nel sano divertimento i giovani e meno giovani attraverso la musica e i balli tradizionali, tutto questo a contatto con la splendida natura della Valle. Un servizio di navette sarà messo a disposizione gratuitamente dal Comune di Castelmagno che partenze regolari dalla frazione Chiappi con orario 13.00 / 19.00.
Numerose sono le novità del 2013: le associazioni e le strutture ricettive della Valle, conscie dell’importanza che ha l’evento sulla zona, hanno deciso di collaborare all’organizzazione proponendo una serie di iniziative collaterali al concerto e pacchetti turistici.
Si comincerà mercoledì 14 agosto nella piazza di Chiotti alle ore 21 con uno spettacolo a cura dei PesciPiccoli: I PesciPiccoli sono artisti, attori, musicisti e agitatori culturali provenienti da tanti diversi luoghi che si incontrano per dare vita a spettacoli nella più pura tradizione del teatro di strada. Canzoni, monologhi, sketch e clownerie si susseguono in una rappresentazione collettiva sempre nuova e diversa, che alterna dramma e comicità, teatro civile e arti circensi. Odiano gli acquari e le bocce di vetro, la loro dimensione è quella delle strade e delle piazze di paese, dei cortili, delle bocciofile e dei sagrati delle chiese. 
Nella prima metà di agosto i PesciPiccoli attraccheranno a Lou Porti, agriturismo di Monterosso Grana, per dare vita a una residenza artistica, indipendente e autogestita, e produrre una serie di spettacoli da portare nelle vie e nelle piazze delle valli vicine tra cui quello del 14 agosto a Chiotti.

La mattinata del 15 agosto incomincerà presto grazie a TrekkinGrana che curerà la suggestiva escursione nella misteriosa Comba di Narbona alla scoperta di un itinerario sconosciuto con arrivo al Santuario di San Magno per il concerto dei Lou Dalfin. L’escursione prenderà il via da Colletto e si snoderà sullo spettacolare sentiero che raggiunge prima Narbona, leggendaria borgata delle Alpi, e poi risale fino alle basse di Narbona, storico punto di incontro tra gli alpeggi della valle Grana e quelli della valle Maira. Di qui si proseguirà per il suggestivo monte Crocette, in cui i pellegrini sono soliti sistemare piccole croci in legno al loro passaggio. In seguito si scenderà presso il monumentale Santuario di San Magno per assistere al concerto di ferragosto dei Lou Dalfin.

Il giorno successivo, venerdì 16 agosto, il gruppo rimarrà in quota. E’ infatti in programma un concerto a Limone Piemonte (Cn) in Piazza del Municipio. L’appuntamento fa parte degli eventi musicali proposti dal Comune nel calendario delle manifestazioni estive ed è a ingresso gratuito

Reduci dalla fortunata trasferta a Sanremo non ci fermiamo di certo: domani sera, 9 agosto, siamo a Cornaletto (Cn) mentre sabato 10 agosto ci spostiamo a Bolbeno, in Trentino Alto Adige. E non finisce qui...

Dopo il fortunato concerto al Valasco con i suoi 1764 metri sul livello del mare mercoledì 7 agosto scendiamo a 0 metri per suonare al porto di Sanremo (Im). Il concerto inizierà alle 21 e 30 e l'ingresso sarà rigorosamente gratuito.

LOU DALFIN
presenta
OC-CONNECTION

Mercoledì 24 luglio 2013 – h 21
Rodez (12 – Aveyron) - ESTIVADA

L'onore di festeggiare ufficialmente il ventennale dell'Estivada di Rodez spetta a Lou Dalfin che porterà sul palco del più importante festival dedicato alla cultura occitana uno spettacolo concepito appositamente per l'evento: unico, speciale ed effimero: Oc-Connection.

Per l'occasione Sergio Berardo e soci inviteranno alcuni degli amici incontrati sulla strada negli oltre trent'anni di carriera: Joan dei Nadau, Papet J del Massilia Sound System, Lo Còr de la Plana, i salentini Mascarimirì, André Ricros e la banda di cornamuse e clarì di Pierre Rouch e Robert Matta.

Quand lo pòble sera assemblat Monsenhor prononciara una arenga. Anonciara que de gents a massa van arribar dins Rodès, de totas las comunautats de Roergue e de la provìncias indivisas, per comenchar la lucha.
J. Bodon (La Quimera)

E arrubaré lo pòble per menar la batalha ambe nosautres. Nòstra batalha facha de nòtas, de sòns, de votz e de paraula. Nòstra batalha de suenh e realitat. Nòstra batalha de memòria e imaginari. La batalha per revelhar l'estrambòrd e l'orguelh, lo coratge d'aquò que sem.
Davalarén di montanhas e planas mai luenhas, esparpalhàas als quatres caires del paìs. Del Pirenéu lo chantaire Joan, immortal viatjaire que nos encantaré ambe d'estòrias de totjorn. E los clarins de Bigorra, fach e sonats dal bulhiare de sons Peire e si camaradas. Pei las bohas de las lanas de mestre Robert, mago del bordon enmascaire.
Andreu d'auvernha e sa cabreta, onor de la fatiga d'emigrats que an enventat lor musica e n'an fach trabalh. Arrubaré de son pòrt la chorma di corsaris e di galerians. Manu e lo Còro, còr de la vila enté tot arriba e part. Chansons de mar e de terra. E venaren i bomians d'Italia. Claudio e i colportaires de ritmes sarvatges. E ambe lhi caracos lo Papet que pensa e conta lo raive de l'onda. Pescaire del solelh que se leva. Nosautres, contrabandiers de l'aigavers, gardians de la pòrta d'orient los avem sonats. La rampelada de la viola, sorre del musicaire de rota alpenc, es arrubàa dins tota l'Occitania per festejar l'eiros aniversari de l'Estivada.
Sergio Berardo

Quando il popolo sarà riunito Monsignore pronuncerà un discorso. Annuncerà che delle genti in massa arriveranno a Rodez, da tutte le comunità del Rouergue e dalle province indivise, per iniziare la lotta.
J. Bodon (La Chimera)

E arriverà il popolo per condurre la battaglia insieme a noi. La nostra battaglia fatta di note, di suoni, di voce e di parola. La nostra battaglia di sogni e realtà, la nostra battaglia fatta di memoria e immaginazione. La battaglia per svegliare l'entusiasmo e l'orgoglio, il coraggio di quello che siamo.
Scenderanno dalle montagne e pianure sparse ai quattro angoli della nostra terra. Dai Pirenei il cantore Joan, immortale viaggiatore che ci incanterà con le sue storie di sempre. E gli oboi di Bigorre fatti e suonati da Peire, distillatore di suoni e i suoi compagni. Poi le cornamuse delle Lande di maestro Robert, mago del bordone stregato. Andreu d'Auvernha e la sua cabrette, onore della fatica di emigranti che hanno inventato la loro musica e ne hanno fatto lavoro. Arriverà dal suo porto la ciurma dei corsari e galeriani. Manu e il coro, cuore della città dove tutto arriva e parte. Canzoni di mare e di terra. E verranno gli zingari d'Italia. Claudio e i colportori di ritmi selvaggi. E con i gitani “lo Papet” che pensa e racconta il sogno dell'onda, pescatore del sole che nasce.
Noi, contrabbandieri dello spartiacque, guardiani della porta orientale li abbiamo chiamati. Il richiamo della ghironda, sorella del suonatore di strada alpino, è arrivato in tutta l'Occitania per festeggiare il compleanno dell'Estivada

 

Sta per incominciare un periodo intenso per Lou Dalfinil 18 luglio saremo in concerto a Savona in Piazza Sisto IV, sabato 20 luglio ci sposteremo in Provenza per suonare a Le Brulat du Castellet (83 - Var) per Lou Baleti deis Ai in compagnia dei nostri amici Mascarimirì e la loro Gitanistan Orchestra. Da lì raggiungeremo direttamente Rodez (12 - Aveyron) dove mercoledì 24 luglio avremo l'onore di festeggiare ufficialmente i 20 anni dell'EstivadaTutti e tre i concerti sono a ingresso gratuito.

Video

Twitter


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.loudalfin.it/home/modules/mod_advanced_twitter_display/tmpl/default.php on line 13